In viaggio…

Non è facile trovare le cose, qui.

Ci sono blog che, in ossequio alla loro primaria funzione, raccontano fatti che avvengono nel tempo: in quei casi, un archivio per data è il sistema più logico di organizzare gli articoli.

Altri blog, e questo è uno di quelli, tendono a diventare una mappa mentale del loro autore. Non fatti nel tempo, ma concetti nella testa.

Come si cerca nella testa di qualcuno, o nella propria? Non cronologicamente, di sicuro.

Un po’ si cerca per categorie, ed i tag assecondano questo modo di procedere.
Un po’ si cerca per associazioni di idee, ed i collegamenti “Post vagamente correlati” che vedete in fondo ad ogni articolo cercano di automatizzare questo processo.
Un po’ si cerca un’idea particolare, sapendo che nella testa c’è o chiedendosi se ci sia. Ed il riquadro “Cerca” serve a quello.

Alcuni mucchi di parole sono sparpagliati come bolle nella luce senza fine (?)… ma vorrebbero essere messi in fila, perché sentono di avere un ordine.

Si tratta di “Viaggio“, che una volta si chiamava “inViàggio”.

Un nome banale che più non si può per una serie di racconti che-non-si-capisce-bene-dove-vogliano-andare-a-parare.

Visto che cercarli uno per uno, a ritroso, nel blog è un’attività che non mi sento di infliggere a nessuno, ecco un pdf che li raccoglie tutti, nel giusto ordine:

Viaggio

ed uno impaginato con LaTeX, lievemente più adatto alla stampa:

Viaggio stampabile

…e che verrà, ovviamente, aggiornato man mano (e si spera abbellito, nel tentativo di ottenere una veste tipografica non dico piacevole ma almeno decorosa). Va da sé che i nuovi episodi appariranno con le solite modalità, quindi chi abbia seguito la storia fin qui può continuare a leggere esclusivamente il blog.
Ogni tanto, però, capita qualche nuovo lettore (o ne ritorna uno vecchio) e potrebbe voler sapere da dove siamo partiti per capire dove stiamo andando.

Non è molto imbarazzante quando il vostro migliore amico/vicino di casa/parente/eccetera vi regala una copia del romanzo fantasy che ha scritto, vi implora di leggerlo e nelle settimane successive vi chiede con insistenza cosa ne pensate?

Bene, questi racconti non sono fantasy ed io non vi chiedo di leggerli. Che bravo, eh?

Se li leggete, però, e vi piacciono… contattatemi e ditemelo. Così, senza impegno. Gratis. Un applauso per la parola “Gratis”.
Contattatemi anche se non vi piacciono, ovviamente. Credo di conoscere abbastanza bene i loro limiti, ma magari tra voi si cela qualche sadico che può mettere in luce aspetti salienti del perché sono così orrendi.

E’ tutto. Ora mi rimetto in viaggio, sono già in anticipo…

2 pensieri su “In viaggio…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *