La saggezza dei popoli

“Sì, ma non è ovvio?”

L’articolone esamina un luogo comune (quello che la psicologia sia ovvia) da vari punti di vista.

Non sono tanto le conclusioni a cui giunge che ci interessano – l’avreste mai immaginato? La psicologia non è ovvia – quanto alcune riflessioni riguardo alla nostra percezione di “ovvio”.

E’ facile scambiare il familiare con l’ovvio; anzi, spesso è proprio la nostra ignoranza di un argomento a farcelo percepire come banale poiché non abbiamo gli strumenti per capire quanto poco ne sappiamo. Tutti credono di conoscere come funziona una cerniera, uno sciacquone od un lucchetto… almeno fino a quando non si chiede di scendere nel dettaglio e descrivere con dovizia di particolari. Solo a quel punto si manifesta l’ignoranza non solo dei particolari, ma anche dei principi generali.

Lo stesso si può dire di tutti quegli esperimenti il cui esito (così ci sembra) è conforme con il nostro buon senso; in realtà il buon senso è molto più utile per giustificare a posteriori un risultato già noto che per prevederlo, numerosi studi lo dimostrano. Sì, so che sono studi scontati: è tutta questione di buon senso.

Ma questo buon senso è lo stesso che ci fa accettare come vere tanto “Lontano dagli occhi, lontano dal cuore” quanto “La lontananza rafforza l’amore”. Estraiamo dal cappello l’una o l’altra frase, in funzione della circostanza, e ci sentiamo fini conoscitori dell’animo umano.

Non avete anche voi un nonno che è campato fino a novant’anni nonostante inserire qui un comportamento nocivo per la salute? Non avete pensato anche voi che, in fondo, inserire qui un argomento dello scibile è un ammasso di fuffa che qualunque scemo potrebbe capire?

Io lo faccio continuamente. In un certo senso è rassicurante: prendere atto della profondità della propria ignoranza non è il modo migliore di trascorrere un sabato sera e Wikipedia è sempre pronta ad estendere la nostra conoscenza superficiale del mondo, conferendoci in cinque minuti l’illusione di sapere qualcosa di un po’ di tutto.

Ed ora torniamo a rimuginare sulla cerniera e sulla serratura. Lo sciaquone viene lasciato come esercizio per il lettore.

[via Mind Hacks]

7 pensieri su “La saggezza dei popoli

  1. oracolo Autore articolo

    Ma no, guarda che è una cavolata!

    C’è questo contenitore che si riempie d’acqua mediante un rubinetto, ed il rubinetto è azionato da un galleggiante che… cioè, quando tiri la leva o spingi il pulsantone… ma poi va in un sifone che…

    Sigh.

  2. Avio

    Ma e’ peggio essere ignoranti o essere abitanti dei luoghi comuni? Secondo me la seconda dai. Pensa un po’… sei li’ tutto fiero di sapere che appena ti verra’ un orzaiolo, per fartelo passare ti bastera’ guardare fisso dentro una bottiglia d’olio… e poi ti arriva un tuo amico stronzo che si sta laureando in medicina e ti dice che non e’ vero. Sono cose che traumatizzano.

    Almeno se sei ignorante in un argomento, quando incontri qualcuno che ne sa e cerca di indottrinarti, puoi sempre fare spallucce e dire un “sisi c’hai ragione, non lo sapevo” (o eventualmente rilanciare con un bel “ed ero anche felice di non saperlo”).

    Innioranza rulez!

  3. Avio

    E siccome l’innioranza e’ nulla senza arroganza…

    Mi arrogo il diritto di riesumarti questo esemplificativo post.

    E visto che siamo sfociati nella piu’ impudente arroganza, ti informo altresi’ che i due link in fondo ad ogni pagina “« Vecchi articoli — Nuovi articoli »” sono invertiti :P

  4. oracolo Autore articolo

    Anche io sono per la supremazia dell’ignoranza sul luogo comune. Anche se, in fondo, è tutto un mangia mangia…

    Grazie per la riesumazione (a quello come ci sei arrivato, forza bruta? Non mi pare che nulla punti a quell’articolo…).

    Migliorata la situazione dei link?
    Curiosamente, il problema non era mio ma proprio del template “Classic”, sul quale mi sono basato per questa roba simil-zen ;-)

  5. Avio

    Sisi forza bruta… Ho tentato un attacco plain-text, ma qui di testi plain ce ne sono veramente pochi :D

    I link ora sono apposto. Giustamente gli hai cambiato nome per disorientarmi in un modo completamente nuovo :P

  6. oracolo Autore articolo

    Naah, ora sono più conformi al tema ufficiale di WordPress. Lo standard prima di tutto.

    Come diceva un mio amico, il mio sogno è diventare presidente dell’ISO per poter cambiare il verso di avvitamento delle viti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.